I luoghi della presenza ebraica: tra integrazione e persecuzione

Forlì / I luoghi della presenza ebraica: tra integrazione e persecuzione

Giorgio Ban e Geza Molnar - Via Lazzarini 9

Giorgio Ban (1907), medico odontoiatra ungherese, si trasferì a Forlì nel 1936, dove aprì un gabinetto dentistico in via Lazzarini 9. Convertitosi al cattolicesimo prima del 1938, sposò la cittadina italiana Anna Maria Cicognani, di religione cattolica. Gli viene negata la discriminazione e nell’elenco che il Questore di Forlì trasmette in data 16 dicembre 1943 al Capo della Provincia si dice che Giorgio Ban si è allontanato da qualche tempo per ignota destinazione, forse in Svizzera. In realtà la figlia Laura racconterà che fu nascosto a Forlimpopoli dall’anziana domestica, a rischio della vita, nel granaio della sua casa.

Altro odontoiatra ungherese con gabinetto a Forlì fu Geza Molnar. Nato a Budapest nel 1892, prese il  domicilio a Forlì nel 1921. Iscritto al PNF, nel 1926 sposò Annunziata Gamberini. Nel 1941 ottenne la discriminazione per diretto intervento della sezione forlivese del PNF; Molnar era stato infatti insignito della Croce di Cavaliere della Corona d’Italia per la sua attività di dentista prestata a Fiume.

Nel dicembre 1943 Molnar risulta da tempo scappato verso ignota destinazione.


Galleria fotografica