Chiesa e Monastero del Corpus Domini - Piazza Ordelaffi 1

Forlì / I luoghi della presenza ebraica: tra integrazione e persecuzione

Chiesa e Monastero del Corpus Domini - Piazza Ordelaffi 1

Di fronte al Duomo si trovano la Chiesa e il monastero del Corpus Domini. La struttura ospitò un tempo l’Ospedale e poi la chiesa dei Battuti Neri, o del Corpo di Cristo. Accanto alla sede della congregazione, nel 1571 si stabilirono le Convertite di Santa Maria Maddalena, poi Clarisse del Corpus Domini. Per esse vennero costruiti, verso la fine del '700, il convento e la chiesa in stile neoclassico, con campanile a cupola verderamata, su progetto di C. Santini. Accanto all'ingresso, nella piccola cappella di destra, si trova un dipinto su tela di Gaetano Gandolfi.  Sull'altare laterale sinistro è collocata la statua lignea della Madonna detta di Germania, di scuola sassone del XIII sec.

Questa tappa ci offre l’occasione di fare cenno a una bella pagina della Resistenza cattolica forlivese, attraverso l’opera delle Suore Ancelle del Sacro Cuore, che dal 1941 operavano all’interno delle carceri di Forlì. Suor Pierina Silvetti, Suor Valeriana Collini e Suor Elvira Ghirardi, a rischio delle loro stesse vite, si adoperarono in ogni modo per alleviare i tormenti e salvare dalla condanna a morte i reclusi dal fascismo per ragioni politiche e razziali.


Galleria fotografica