Sede clandestina del Clnp - Largo Sant'Eufemia

Università di Modena. Nelle stanze dell’Istituto di chimica generale si riuniva clandestinamente il Comitato di liberazione nazionale della provincia di Modena. Il Clnp era presieduto dal cattolico Alessandro Coppi, e raccoglieva esponenti del Partito comunista, del Partito socialista di unità proletaria, del Partito d'azione e del Partito della Democrazia cristiana.

Sempre qui si riuniva, dal marzo 1945, il Comando militare provinciale della Resistenza. Comandante provinciale fu nominato il generale Marco Guidelli (nome di battaglia Max), proveniente da una nobile famiglia modenese.

Una targa (ora rimossa) recitava: «Dal settembre 1944 al 22 aprile 1945 / ebbe sede in questo istituto / il / Comitato di liberazione nazionale / e dal febbraio 1945 all'insurrezione / il / Comando di zona delle forze partigiane. / Ricordino i giovani / ancora e sempre / l'insegnamento carducciano che / “scienza è libertà”».