Il prezzo della Liberazione. Percorso extraurbano

Ravenna / Il prezzo della Liberazione. Percorso extraurbano

Cimitero militare del Gruppo di Combattimento Cremona del ricostituito Esercito Italiano. Camerlona, Strada Statale 16

Uno dei pochi cimiteri ufficiali delle Forze Armate italiane impegnate nella Seconda guerra mondiale si trova lungo la Strada statale 16, a 5 km da Ravenna.

Eretto fin dall'inizio del 1945 per ospitare i caduti del Gruppo di Combattimento Cremona, una delle 4 unità combattenti del risorto esercito italiano che, nel gennaio del 1945, fu schierata in linea proprio in questo settore a nord della città.

Tale formazione, composta in parte anche da ex partigiani volontari dell'Umbria e della Toscana, iniziò il proprio ciclo operativo nei primissimi giorni di marzo del '45, fu protagonista nell'offensiva sul Senio e sul Santerno tra il 10 e il 13 aprile, e proseguì l'avanzata nel ferrarese, fino alle porte di Venezia a fine aprile.

Il questo periodo al Gruppo furono riconosciute 4 Medaglie d'Oro e 45 Medaglie d'Argento al V.M. Nel marzo 1945 una delegazione del Governo italiano con il Primo Ministro Bonomi e il Ministro della Guerra Casati venne a rendere omaggio ai primi caduti, che alla fine saranno ben 208. Per volontà testamentaria anche il Comandante del Cremona gen. Clemente Primieri (1894 – 1981) riposa tra i suoi soldati.

POI percorsoTutti i punti del percorso

  1. Bombardamento e distruzione della Basilica di Santa Maria Porto Fuori. Via Stradone
  2. Il Sacrario di Madonna dell'Albero. Madonna dell'Albero, via dei 56 Martiri
  3. Cimitero militare del Gruppo di Combattimento Cremona del ricostituito Esercito Italiano. Camerlona, Strada Statale 16
Versione ottimizzata per dispositivi mobili
Disponible su Google Play
Disponible su App Store

Galleria fotografica