I luoghi della repressione, della stampa clandestina e della memoria

Forlì / I luoghi della repressione, della stampa clandestina e della memoria

Albergo Commercio - Corso Diaz 79

Il percorso alla scoperta dei segni della repressione nazifascista in città continua in Corso Armando Diaz, dove, al numero civico 79, sul ciglio della strada una piccola targa in marmo montata su un sostegno di metallo ricorda l’esistenza, in quell’edificio, dell’albergo “Commercio” che, tra il dicembre 1943 e il gennaio 1944 è adibito a campo di concentramento provvisorio degli ebrei della provincia destinati alla deportazione nei lager.

Parte attiva nel Risorgimento, integrati nell’Italia unita, combattenti nell’esercito italiano nella Prima guerra mondiale, gli ebrei tornano a essere perseguitati con la promulgazione delle leggi razziali del 17 novembre 1938, seguite da altri provvedimenti sempre più restrittivi e brutali.


Galleria fotografica