San Polo di Torrile, Municipio

Il Municipio del Comune di Torrile, situato nella frazione di San Polo, rappresentò per tutta la durata dell'occupazione nazifascista uno degli obiettivi di interesse delle azioni della locale Squadra di Azione Patriottica (Sap). Era qui, infatti, nei locali dell'Ufficio accertamenti agricoli, che veniva conservata tutta la documentazione inerente all'ammasso del grano e al raduno del bestiame requisiti ai contadini della zona. Negli Uffici della O.T. (Organizzazione Todt) erano, inoltre, depositati gli elenchi del reclutamento per il lavoro obbligatorio.

Nella notte del 9 ottobre 1944, un gruppo di sappisti riuscì a introdursi nella sede municipale e, per sabotare l'organizzazione messa in piedi dai nazifascisti ai danni della popolazione civile, distrusse sia i registri del reclutamento sia i documenti relativi alle requisizioni annonarie. Dai locali dell'Ufficio accertamenti agricoli venne, inoltre, asportata una macchina di scrivere che sarebbe poi stata utilizzata dagli antifascisti per riprodurre clandestinamente volantini e manifesti di propaganda.