Via Cairoli angolo C.so d'Augusto – Uccisione di Igino Chesi ed Enrico Battarra

Il 24 agosto 1944, solo 8 giorni dopo l'assassinio dei Tre Martiri, non lontano dalla piazza, in Via Cairoli vicino all'angolo con il Corso d'Augusto vengono uccisi due gappisti, Igino Chesi e Enrico Battarra.

Anche per causa della pochissima popolazione presente in città, si hanno esigue notizie su come sia avvenuto questo scontro a fuoco, che ha visto perire i due partigiani per mano di due fascisti, il riminese Augusto Tosi Brandi detto “Semprepronti” e il pesarese Gastone Felcinelli. In seguito a uno scontro, Felcinelli colpisce i due gappisti, uccidendo sul colpo Battarra. Chesi, agonizzante, verrà finito dal Tosi Brandi, giunto dalla colonia Montalti.