Piazza Matteotti

La piazza sorge in quella che era chiamata Contrada degli Armaroli, una delle zone più antiche e malandate del centro di Modena.

Già nel 1914 un progetto di risanamento prevedeva l'abbattimento delle case della zona, ma i lavori iniziarono nel 1932 e terminarono nel 1936. L'anno dopo fu inaugurata Piazza Impero; nel dopoguerra finirono i lavori per la costruzione dei palazzi dell'INA, così come oggi si vedono.

In questa piazza furono sostenuti nel primo pomeriggio del 22 aprile i principali scontri tra gruppi partigiani e un reparto tedesco proveniente da largo Garibaldi. Un nucleo partigiano era riparato nel portone di Palazzo Solmi - e lì immortalato da un fotografo militare americano -, costruito tra il XVI e il XVII secolo dalla famiglia Rangoni.