Palazzo Ducale - Piazza Roma

Dopo l'8 settembre 1943, l'edificio divenne contemporaneamente sede del Comando di zona tedesco, del Comando militare dell'Esercito italiano e dell'Ufficio politico investigativo della GNR: dunque il simbolo del potere fascista e nazista.

Dai documenti risultano uffici tedeschi dislocati in altri punti della città: ad esempio uffici della Feldgendarmerie in viale Muratori, uffici della Gestapo in via Barbieri, altri uffici tedeschi nell'Albergo Reale, in largo Garibaldi. Ma la disponibilità di un edificio imponente e difendibile come l'Accademia ha sicuramente favorito l’accentramento fisico dei vari uffici tedeschi.

La piazza antistante costituì così il crocevia del potere militare che occupava Modena, nonché l'obiettivo di chi lo combatteva. Non a caso il 22 aprile, nel corso della battaglia per la liberazione della nostra città, le forze partigiane si concentrarono proprio attorno al Palazzo Ducale, stringendolo d'assedio e costringendo alla resa i reparti tedeschi lì di stanza.