Teatro Storchi - Via Nicola Fabrizi 12

L'8 marzo 1945 centinaia di donne si radunano davanti al salumificio Frigieri di Paganine. Arrivano da diverse zone di Modena, a piedi o in bicicletta, molte abbandonando il lavoro. Tanta partecipazione si deve all'intensa propaganda fatta dai Gruppi di difesa della donna in tutta la città. Racconta Ibes Pioli: «a me toccò Canal Grande e tutte le vie laterali. Io e Tiziana Baroni ci siamo trovate dopo il volantinaggio, in corso Fabrizi dove allora c'erano le panchine di marmo. (...) Però dallo Storchi vidi arrivare un fascista del mio paese che mi conosceva benissimo. Allora scappai sulla bicicletta...». Quella mattina di marzo, insieme ad alcuni partigiani superano la relativa opposizione della ditta e distribuiscono salumi, lardo e strutto.
Nonostante le incursioni aeree e l’arrivo delle forze dell’ordine, in centinaia ricevono quanto stabilito. Durante l’assalto Ibes Pioli spiega alle donne le motivazioni della scelta dell’8 marzo, Giornata internazionale delle donne.