Acquaria di Montecreto, Anello del Monte Penna

Percorsi extraurbani / Attraverso la Linea Gotica sulle orme di Armando

Acquaria di Montecreto, Anello del Monte Penna

Montecreto si situa alle pendici del Monte Penna, un luogo centrale per lo sviluppo del movimento partigiano modenese: la battaglia che qui si svolge nell'aprile 1944 è banco di prova dell’unione delle formazioni modenesi.

Tra marzo e aprile 1944 la formazione di Armando (Mario Ricci) mette a segno alcune azioni significative, spostando il baricentro della lotta partigiana dalla Valle del Secchia a quella del Panaro. Il 15 aprile è raggiunta dal commissario Davide (Osvaldo Poppi), per fare della formazione di Armando il centro della riorganizzazione partigiana.

Queste attività suscitano apprensione nelle autorità fasciste, che, nella notte tra il 28 e il 29 aprile, in combinazione con truppe tedesche, attaccano la formazione di Armando; questa, appostata alle pendici del Monte Penna, precede le truppe nazifasciste col fuoco delle mitragliatrici e, dopo essersi sganciata, si posta a Montemolino. Qui aggancia li partigiani di Nello Pini e si decide l'unificazione delle formazioni sotto il comando di Armando.

Nel 2008 ad Acquaria, frazione di Montecreto, è stato inaugurato un percorso ad anello, composto di tredici tabelle, ispirato alla Compresenza dei morti e dei viventi di Aldo Capitini.


Galleria fotografica

Gli altri percorsi